Home   Settori   Iris GNL

Iris GNL

Il Gas Naturale Liquefatto (GNL) rappresenta una delle fonti energetiche più importanti e condivide con altri prodotti petroliferi varie possibilità di impiego.

Il GNL é largamente utilizzato, infatti, come combustibile per la generazione di energia elettrica, per il riscaldamento degli ambienti e come carburante nell’autotrazione.

filiera gnl

Le fasi della filiera del GNL:
1. LIQUEFAZIONE: avviene in appositi impianti siti nei paesi esportatori, che possono non essere produttori, in quanto il gas può esservi trasportato tramite un gasdotto;

2. TRASPORTO MARITTIMO: per mezzo delle navi metaniere;

3. RIGASSIFICAZIONE: avviene in appositi terminali siti nel paese di destinazione, il GNL viene riportato allo stato gassoso;

4. Sempre più spesso, in alternativa alla rigassificazione, il Gas Naturale Liquefatto trasportato viene utilizzato per alimentare direttamente diversi servizi Small Scale GNL (SSGNL) quali caricamento di autobotti (ISO-container) e/o bettoline per stoccaggi costieri, bunkeraggi, impianti di rifornimento di autoveicoli, depositi satellite per usi civili e industriali.

Nel corso degli ultimi due decenni, il GNL ha acquisito un’importanza sempre maggiore nel soddisfacimento dei fabbisogni energetici a livello internazionale, arrivando ad una incidenza sul totale dei consumi superiore al 10 % nel 2011.

La domanda di GNL dovrebbe raggiungere secondo le previsioni i 1.000 Gm3/anno entro i prossimi 20 anni, con una crescita annuale media dell’8%.

Il mercato di GNL cresce a un ritmo doppio rispetto alla produzione globale di Gas Naturale e si prevede che entro il 2020 il 50 % del commercio mondiale di gas avverrà via mare.

A livello mondiale, la domanda di GNL si concentra attualmente in tre aree di importazione: il Nord America, l’Unione Europea e l’Estremo Oriente, in particolare Giappone e Cina. Si prevede che questa distribuzione rimarrà sostanzialmente invariata nel medio termine.
Il GNL rappresenta, già oggi, circa il 25% degli scambi internazionali di gas. In Italia, invece, il GNL rappresenta attualmente solo il 10% del gas importato, ma è destinato a giocare un ruolo crescente, diversificando le fonti tradizionali di importazione e quindi aumentando la sicurezza e la competitività degli approvvigionamenti.

A livello programmatico, il Governo Italiano si è impegnato ad adottare iniziative per la realizzazione di centri stoccaggio e distribuzione nonché norme per la realizzazione di distributori di Gas Naturale Liquefatto in tutto il territorio nazionale (Ministero dello Sviluppo Economico, sito web): a tal fine il MISE, ha recentemente costituito un Gruppo di coordinamento nazionale incaricato della predisposizione di uno studio sugli aspetti normativi, tecnici ed economici, nonché quelli attinenti alla sicurezza e all’impatto sociale per l’utilizzo del GNL nei trasporti marittimi e nel trasporto pesante su gomma (camion, autobus, treni).

il MISE, ha divulgato un Documento di Consultazione per una Strategia Nazionale del Gas Naturale Liquefatto con i relativi allegati: approvvigionamento e stoccaggio e le linee guida di applicazione volontaria, che ha dato dei risultati sintetizzati in questo documento di analisi sintetica il tutto è finalizzato alla redazione di un documento contenente la strategia nazionale del Gas Naturale Liquefatto.

L’ultimo aggiornamento relativo al Gas Naturale è stato realizzato con il Decreto Ministeriale dell’11 maggio 2016  (file pdf) con il quale si è aggiornata la disciplina del mercato del Gas Naturale  (file pdf)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

UA-76729612